Verona Grundig /LT meeting : sabato 18-19 marzo 2006 .....le foto

 

 

 

.........alcuni commenti tratti dal forum

Si è appena concluso l'atteso appuntamento di Verona ed è già tempo di bilanci.
Penso di poter anticipare che "la due giorni" è stato un successo di affluenza ed un incontro estremamente chiarificatore per tutti quelli che hanno avuto la fortuna di poter partecipare.
Oltre cinquanta avventori di ogni parte del nord italia hanno potuto apprezzare il suono dei nostri imbattibili (ancora una volta) impiantini plasticosi che riempiva fieramente le stanze messe gentilmente a dispozione dal buon  Pierre.
I grundigscettici hanno ora un dubbio in più, chi aveva problemi di installazione ha trovato un consiglio, chi era solo lì per curiosare ora mi ha già telefonato 2 volte ;-)) qualcuno magari ha anche trovato un prezioso LP da ascoltare e riascoltare nel "mercatino sperimentale".. 
...ma soprattutto tutti abbiamo ascoltato un relatore coi controfiocchi, che ringrazio ancora di essere intervenuto al nostro meeting. Grazie Max, anche a nome di Pierre, Alessio e Ermanno, con me, organizzatori dell'evento di Verona.
Cito anche Le comparse, che si sono degnamente prestate ad un'impresa non facile, quella di "stare dietro" ai nostri terribili CCI: Sonus Faber, Audio Innovation, Exposure, Roger BBC, Galaktron, Lector, Project, Sumiko Blue Point Special.
...e già si pensa all'anno prossimo :-)
Un saluto,
Francesco
 
Ho partecipato al meeting organizzato nella mia città dagli ottimi Alessio,
Francesco,Pierre... dimentico qualcuno?

E' stato un incontro che ha veduto sempre presenti nella giornata di sabato una
ventina di persone e che considerata la rotazione avrà toccato quasi una quarantina di
partecipanti.

Domenica, invece la partecipazione è stata molto più scarsa, dovuto in parte al
gran premio automobilistico, ma forse alla vaghezza del programma (se fosse stato lo stesso
del sabato pomeriggio si sarebbe data una alternativa ai partecipanti?).

Personalmente sono stato molto contento di rivedere dopo tanto tempo tutti
quelli che già conoscevo e di aver rinfocolato la passione.

Era con me anche un mio nipote che ha posto alcuni problemi di logica verbale-
matematico-filosofica-tecnica sulla natura delle armoniche e dei loro effetti
che rimando a miglior tempo (che ne dici Max?).

Scusate lo sproloquio a caldo ma se non lo scrivevo adesso ...

Ciao
Ermanno
Mi unisco ai commenti sul meeting di Verona, in primo luogo per i doverosi ringraziamenti a Pier, che ci ha gentilmente concesso le stanze necessarie alla realizzazione dell'incontro, a Massimo, ottimo conduttore  delle due giornate, a Francesco ed Ermanno per la capacità organizzativa e a tutti coloro che hanno partecipato, anche per la sopportazione del calore di sabato dovuto al sovraffollamento della sala...
Considerazioni ai partecipanti!!!
Ciao,
Alessio
 
Grazie ad Alessio, Ermanno e a Francesco per l'opera svolta, grazie ai
vari fornitori di apparecchi (Grundig e non), grazie ai numerosi
partecipanti(Grundig e non ), grazie ai perplessi che con le loro
educatissime ,moderate ed interessanti questioni hanno animato l'
incontro dimostrando che quando è l' intelligenza l' educazione e
sopratutto l' apertura mentale a dominare, qualsiasi meeting può e
deve riuscire, grazie a Max che ancora una volta per primo ha
dimostrato il principio di cui sopra, grazie a Grundig/Lt che hanno
riempito delicatamente la stanza di poesia ma che hanno saputo
dominare con forza i pur notevoli concorrenti.........., insomma alla
prossima
Ciao Pier
 
Vorrei anch'io ringraziare prima di tutto Pier che ci ha offerto la
possibilità di poter effettuare tale incontro utilizzando ben 2 stanze
del suo albergo nonchè Alessio,Francesco,Ermanno e Marco tutti preziosi
collaboratori senza il cui apporto non sarebbe stato possibile
organizzare tutto ciò.
Per quanto mi riguarda posso solo confermare una partecipazione da
record che nella giornata di sabato ha visto riempire le due salette
(solo che gli ascolti erano svolti solo in una...)e personalmente una
quarantina di persone le ho contate....
La saletta ne poteva al massimo ospitare 20-25.
Nell'ottica del miglioramento Pier ci ha fatto vedere a fine meeting
una stanza che pur irregolare avrebbe la capienza per ospitare (in
piedi) anche 40 persone per cui il prossimo anno....:-))
Forse potevamo evitare la giornata di domenica in cui i partecipanti
sono stati una decina o poco più e in cui si sono effettuati confronti
(G/LT) già conosciuti ai più, ciò ha permesso però a chi il sabato non
era riuscito ad entrare dalla ressa di poter tornare la domenica
mattina con più tranquillità.
Gradirei molto i commenti da parte dei partecipanti anche in relazione
all'interesse suscitato dalla chiacchierata di sabato mattina : è stata
cosa gradita ?

Massimo
 
ciao massimo, ciao a tutti.

confermo da parte mia che il "il seminario" di sabato mattina è
stato molto interessante e ne auspicherei la ripetizione nei
prossimi incontri.
ovviamente, con l'esperienza, si riuscirà a gestire meglio i tempi e
gli interventi in modo affrontare in maniera completa ed esauriente
tutti gli argomenti.
come inizio non è stato comunque male. complimenti al relatore.

saluti,
stefano
 
ciao a tutti,

sono stato al meeting solo sabato , per giunta non fino alla fine, e
le mie impressioni sono state ottime per quanto riguarda l'esposizione
e la dimostrazione dell' influenza di fattori esterni sul suono .
Forse chi e' completamente a digiuno di termini
come "dinamica" , "armoniche", "slew rate" si e' trovato un po' a
disagio ma non si puo' parlare di auto e non pronunciare mai la
parola cilindrata !!

Altro punto positivo : visto e considerato che il mio impianto cosi'
com'e' mi piace ( un pezzo sopra l'altro in un orgia selvaggia ,non
c'e' altra soluzione per ora) , vista l'influenza dei cavi e degli
oggetti sopra l'ampli..... non posso che migliorare !!

Come punto negativo ho notato la non adeguata dimensione della sala in
rapporto al grosso numero di presenti : percepire le sfumature a 1
metro dalla cassa destra e' molto difficile.

Grazie a tutti e specialmente a Massimo per la bella giornata.

ciao
Franco
 
Ringrazio gli organizzatori e Massimo per il meeting che, a mio
avviso, è stato molto istruttivo.
Purtroppo ho potuto essere presente solo domenica e per poco tempo.
In ogni caso sono rimasto impressionato dalla percezione all'ascolto
dell'influenza di "Marie Claire" sul suono. Mi ha veramente stupito
come la rivista appoggiata sul coperchio dell'ampli possa modificare
in
peggio il suono rendondolo chiuso ed inscatolato.
Altrettanto si può dire per l'impatto della fase della presa della
corrente, mentre più sibillina è stata la prova dell'influenza del
tuner sull'ascolto.
E' sorprendente anche la somiglianza del suono con quello del mio
impianto pur essendo tutti i componenti diversi rispetto a quelli
ascoltati.
In sostanza grande interesse e felicità per aver scoperto il suono
grundig.
Grazie a tutti.
Mauro
Ciao a tutti sono Andrea da Mantova

Finalmente mi sono iscritto!!!

Ho partecipato pure io al meeting di Verona, "indegnamente", visti i
miei limiti tecnici e uditivi, con l'ulteriore fattore peggiorativo
che io normalmente ascolto in cuffia.

E' stata una bella esperienza comunque, soprattutto dal punto di
vista umano. Spero in seguito di riuscire ad apprezzare in modo più
sensibile anche gli aspetti audiofili. Ad oggi mi sfuggono "un pò".

Ora aspetto che il mio cd 7550 resusciti ( da prescrizione tecnica:
10 gg acceso h24 e basta. Poi ritentare ) o rivenga portato in vita,
e successivamete metterò in pratica ciò che ho visto e imparato
all'incontro.

Saluto tutti: Massimo, Simone, gli organizzatori del meeting, i
partecipanti, gli appartenenti al forum e anche anche tutti i
detrattori (gratuiti e non, se qualcuno avesse motivi comprovati),
augurando BUONISSIMI ASCOLTI A TUTTI!!!

Per maggio, se mi sarà possibile venire, e la mia presenza ben
accetta verrò in compagnia, una compagnia che credo i più potrebbero
apprezzare!!! (Ovviamente è un "segreto", anche io a volte ne ho
qualcuno!)

Andrea
voglio ringraziare gli organizzatori per l'ospitalità e il Deus ex
Machina per la cortesia e la pazienza.
Personalmente ho raggiunto pienamente l'obiettivo previsto nel momento
in cui ho potuto ascoltare le Sonus e le Rogers (che per la cronaca mi
piacciono assai)
vabbè ora che "ho visto la luce" so dove andare a parare.
MI rimangono un po di quesiti da risolvere . anzi inizio subito:
1- quali sono le differenze all'ascolto tra le Super-HiFi e le
professional
2- a verona ho visto un player G. con il coperchio in parte
trasparente. che modello è?
3- ho ricevuto oggi un 7550 con il frontale rotto (m....)
qualcuno ne ha uno guasto da vendermi?
questa non centra con G.
4- mi è rimasto un finale SONY TA-N 55 ES.Ho notato che gli amici
tedeschi sono abbastanza interessati a questo modello. qualcuno sa
perchè?
ciao alla prossima
Mauro
Salve a tutti.

Ho partecipato alla giornata di (solo) sabato scorso a Verona. E'
stata per me la prima occasione per conoscere personalmente Massimo
ed alcuni di voi.
Desidero anch'io esprimere i miei ringraziamenti anche se un pò in
ritardo (ma gli impegni familiari e di lavoro imperano!).
Dunque un grazie anche da parte mia a Massimo per l'insostituibile
contributo, all'organizzazione per l'ospitalità e per le
apparecchiature messe a disposizione e a tutti quanti i partecipanti
per la piacevole giornata.

Questo è il mio feedback.

Ho trovato estremamente interessanti l'intervento e gli esempi di
Massimo della mattinata. Personalmente, la cosa più importante che
mi ha lasciato è stata quella di poter creare nelle mie orecchie e
nella mia mente dei chiari parametri di riferimento su cui iniziare a
basare un giudizio di ascolto di un impianto/componente rispetto ad
un altro.

Interessante anche il pomeriggio, tenendo conto che sono potuto
rimanere solo fino alle ore 17:00 circa e mi sono perso il resto.
Penso che la parte di confronto potrebbe essere ulteriormente
migliorata in termini di una sua maggiore strutturazione.

Cordialmente.
Stefano

home (GB)      home (I)       e-mail