Ravenna 21 maggio 2005 :  secondo Grundig /LT day: le foto e a seguire.......

.........alcuni commenti della giornata tratti dal forum

Con vero piacere ho partecipato alla giornata.
Non si finisce mai di imparare... tanti piccoli trucchetti, o meglio accorgimenti, che possono servire anche tra le proprie pareti
domestiche, lontane dalla "sapienza" e dall'esperienza maturata da chi ne sa più di noi.
I confronti sono serviti per dimostrare, se mai ce ne fosse ancora bisogno, che le "verità scomode", per quanto scomode sono verità.
Solo chi non ha orecchie o chi non vuole udire le può confutare. Ma noi perchè dovremmo? Anzi, abbiamo tutto da guadagnarci. Che ci
importa delle varie lobby del settore quando possiamo ascoltare musica meglio ( e a costi inferiori) di come lo abbiamo fatto in
tutti questi anni?
Il suono Grundig è davvero entusiasmante, non ha rivali se non ...LT.
Ma per cominciare va benissimo. Un palazzo si costruisce dalle fondamenta. E le fondamenta, per tutti noi, sono costituite senza
dubbio dal recupero del tempo e... dei suoni perduti!
L'importante però è che tutti noi ci ricordiamo, di tanto in tanto, di ascoltare la musica per il piacere di ascoltarla e non soltanto per il piacere di ascoltarla in un certo modo. Semmai, i vari grundig...o Lt ci possono aiutare a dimenticare che la musica è in realtà una riproduzione. Quanto più ce ne dimentichiamo nel momento dell'ascolto, tanto più siamo stati bravi (o fortunati) ad allestire una bella catena. Ma in questo siamo stati facilitati dall'apporto di una guida, fortunatamente diversa da quella dei vari Stereoplay,Suono o ... Audioreview!!!

Un saluto da Vittorio

 

Ciao Loris,
per me, che sono al 2° Grundig/LT Day, è andata molto bene, infatti,rispetto all'anno precedente sono riuscito a trattenermi un po' di più e godere della musica ascoltata con le DSL + LT di Massimo.
Al mattino si sono ripetute prove fra testine ( M95, M85, DM95) dove la M95 si è verificata molto somigliante alla V 15 III, a detta di
Massimo.
La prova fra le cuffie non ha avuto nessun vincitore in quanto hanno caratteristiche differenti e quindi dipende dai gusti.
+ fredda la AKG 340 + calda e con + bassi la Grundig.
Nel confronto comunque, a molti, mi è sembrato, la Grundig è piaciuta di +
C'è poi stato l'ascolto del KRELL (mostruoso, un vero "spreco" di "macchinario!!:-), visto che c'erano potevano farlo + grande !!!) ) e di un Electrocompaniet con pre autocostruito a
confronto con un V 7000.
E' inutile, il respiro ed il realismo Grundig ha avuto la meglio.
Il suono "legato" del Krell e un po' affaticante dell'Electrocompaniet mi sono sembrati molto lontani dalla qualità del
suono G.
Poi si sono succedute prove con le Aktiv con e senza modifica.
Dopo pranzo siamo saliti su in mansarda dove abbiamo goduto, non poco, della performance delle DSL.
Abbiamo constatato che la qualità fra 7500 e 7550 è identica in presenza di cavetto adatto per il 7550.
La giornata è stata stupenda ed il tempo è volato !
La conoscenza di persona di noi del forum è sempre qualcosa di molto bello e si è chiaccherato con piacere, scambiandoci pareri e consigli.
Mentre scrivo sto ascoltanto i Pink Floyd (Delicate Sound of Thunder) e faccio fatica a credere alle mie orecchie !!

Grazie Massimo !!!

Un saluto a tutti
Roberto
Una bella giornata! E' sempre un vero piacere incontrare e
reincontrare le persone del forum.

Mi e' piaciuto molto l'equilibrio timbrico delle Aktiv. Quelle con la modifica LT si fanno preferire per una maggiore ricchezza armonica.
Veramente ottime!

Inutile dire che il piatto forte sono state le DSL, casse acustiche eccezionali sotto ogni punto di vista! Non ci si stanca mai di ascoltare.

Un plauso anche all'amplificazione LT che, con le DSL, e' risultata sensibilmente superiore ai Grundig.

Concludo ringraziando Massimo per la sua squisita accoglienza.
Un saluto

Dario
Caro Roberto,
condivido quanto detto anche se devo sottolineare che le prove dei finali eso sono state fatte in condizioni forse non ideali, i finali in classe A necessitano di temperature adeguate e forse meritavano un briciolo di maggiore pazienza.
Personalmente vorrei innanzitutto ringraziare Massimo per l'ospitalità, la disponibilità e la splendida esperienza che ci ha offerto.
Ritengo che questo incontro abbia accresciuto  significativamente le mie capacità critiche, rimosso istintivi preconcetti dei quali purtroppo si è facilmente vittime. Avere la possibilità di ascoltare un sistema massimamente trasparente dà il modo di mettere in evidenza fenomeni apparentemente trascurabili, o peggio, difficilmente credibili. Aver toccato con mano tutto ciò e aver potuto conoscere parte di voi mi ripaga del lungo viaggio.
Alfredo
 

 

Dei due ampli non grundig/LT provati sicuramente mi ha
comunque lasciato una buona impressione il Classè Audio, l'electrocompaniet era decisamente inferiore a mio avviso.
Nel contesto generale dell'hifi comunque la mia esperienza mi ha insegnato che vige come in tutti i campi la legge della coperta corta, cioè o ti scaldi i piedi o ti scaldi la testa.
Precedentemente a grundig ero comunque riuscito ad assemblare dei componenti che davano dei buoni risultati avendo una sinergia compatibile fra gli stessi.
Riconosco comunque senza ombra di dubbio che se è vero che nell'hifi vige la legge della coperta corta Grundig/LT sono una coperta che se corta è almeno termo/riscaldante.
Se la perfezione come è vero non esiste cosi come gli assoluti, Grundig/LT sono il miglior compromesso.

Al Prossimo Grundig/DAY.
Ciao DAniele
Anche io vorrei ringraziare tutti per l'ottima compagnia: durante il
pranzo sono state particolarmente divertenti le battute e i racconti
delle varie avventure/disavventure audiofile. :-)

Davvero non c'era nessun rischio di sentirsi parte di una "setta" ma solo di un'allegra compagnia. Anche gli ascolti si sono svolti in
modo molto informale, una specie di "primo assaggio" di un piatto molto gustoso. :-)

Gli unici limiti: il tempo limitato e la necessita' di ruotare le posizioni attorno al "punto focale" d'ascolto ottimale. Ma ne valeva la pena. :-) :-) :-)

Marco

 
Anch'io volevo salutare e ringraziare Massimo per l'accoglienza dataci e il gran lavoro da lui svolto nell'intercambiare i vari
componenti.Mi unisco a tutti gli altri nel dispiacere di quanto gli e' capitato (furto n.d.r.),concordo sul fatto di avere fatto tante prove abbastanza velocemente,d'altronde il tempo e' tiranno,pero'e'anche vero che di
tutti gli altri componenti collegati nessuno e' risultato all'istante migliore di grundig. Volevo aggiungere a quanto gia'detto
da tutti gli altri e che sposo completamente che anche il confronto sl1000 rogers 3/5 ha visto un unanime riconoscimento di una maggiore trasparenza sopratutto in gamma media delle sl1000.
W-W-W Grundig e grazie ancora a Massimo per averci portato a questa conoscenza.
Per finire volevo dire che per quanto mi riguarda mi piacerebbe fare un confronto molto approfondito tra Grundig e LT,perche'se Grundig e'il passato,LT puo'essere il futuro.

Un saluto a tutti Alberto.

Grandi dispiegamenti di forze, di software e hardware al secondo raduno Grundig/Lt. Amplificatori con frontali in oro in classe Z,
toroidali grandi come un mattone, testine mc da 20.000.000 di euro e altoparlanti belli come il giorno dello stipendio.
Il dimostratore con la cravatta da 600 euro ci ha fatto capire esattamente che cos'è la tecnologia attuale, cosa ci dobbiamo
aspettare per il futuro: SACD supercostosi, cavi spaziali,ecc...ecc...

Buttiamo tutte le nostre vecchie cose ed entriamo nel futuro.

(Angelo n.d.r.)
 

Piacevolissima giornata. Come al solito.
Tanti ascolti, confronti, chiacchiere e pizzata tutti insieme.
Per gli ascolti non posso che confermare le opinioni degli altri
partecipanti. Ottimi i diffusori attivi Grundig di serie ed ancora
migliori quelli modificati. Piacevoli le rogerine ma battute
all'ascolto dai diffusori Grundig. Buono il Classè ma comunque
inferiore alle amplificazioni G.
L'elettrocompaniet all'ascolto è invece risultato un pò aggressivo,
in sostanza è apparso inferiore sia al Classè che ai Grundig. La cosa
che non ha avuto il giusto rilievo è che la sorgente utilizzata fosse
un cdp, di quelli economici che leggono dvd, cd, sole 24ore etc.,
modificato LT, che suonava veramente alla grande. Per me la notizia
più importante è questa. E' la prova tangibile che la meccanica e
l'elettronica di un cdp influiscono sul suono prodotto meno di quanto
ci si aspetti o si voglia far credere. Semplicemente rivoluzionario.
Medaglia d'oro per il secondo anno di seguito alle DSL che, come al
solito, hanno impressionato più di un partecipante.
Piacevole l'atmosfera che si è creata. Gli ascolti sono stati
effettuati con curiosità e senza pregiudizio. Qualche parere
contrario è stato discusso tranquillamente.
Bè quelli un pò più testoni sono stati soppressi a colpi di Classè,
ma sono cose che capitano in democrazia. Peccato per il Classè.
Insomma una bella giornata passata in compagnia. Un doveroso
ringraziamento a Massimo per l'ospitalità, a sua moglie che ha
sopportato stoicamente la nostra invasione ed ai due pargoletti che
oramai sono rassegnati all'idea che almeno una volta all'anno
passeranno un giorno senza papà.

Carlo

home (GB)      home (I)       e-mail