Fenice 20

Impedenza di uscita a centro banda (200Hz-2KHz) : il dato non è rilevabile con precisione data l'irregolarità dei grafici sull'esemplare in oggetto.

Carico reale utilizzato : Grundig box 400 (4 ohm nominali)

Ottimizzazione CCI : scheda in vendita senza contenitore

Anche in questo caso (come per il T-amp) assistiamo ad una risposta fortemente variabile in funzione del carico sulla parte alta dello spettro. Utilizzando il carico reale si denota una linearità non sufficiente per rientrare nei canoni "Hi-Fi" evidenziando una differenza di livello tra gli 8KHz e i 16KHz (nello specifico del carico reale utilizzato per la misura) di quasi 2dB! Il comportamento senza carico evidenzia un'esaltazione in gamma alta che supera i 5dB a 20KHz !

Il sistema di misura risente anche qui della componente AF in uscita propria degli ampli in classe D/T che causa irregolari ondulazioni della risposta. 

Come nel caso del T-amp anche qui si rileva una distorsione armonica particolarmente elevata (maggiore del 5% !) con carico reale collegato (che pubblico per la prima volta in quanto è effettivamente su valori di rilievo). Il segnale di prova è a 1KHz e si nota come sia la seconda che la terza armonica siano a livelli di rilievo. Senza carico invece tali distorsioni scompaiono completamente.

Inserendo la scheda in un telaio con implementazione parzialmente CCI il risultato all'ascolto denota caratteristiche simili agli ampli CCI con una più che valida ricchezza armonica ma (se si è dotati di un buon orecchio) non è difficile accorgersi del "trucco" dovuto alla non linearità in gamma alta.

Concludendo direi che come per il T-amp (su cui ha il vantaggio di non avere un filtro passa alto perennemente inserito...) questo oggetto consente a basso costo un entry-level all'ascolto di qualità pur con qualche non trascurabile inconveniente.

 

prove tecniche

home (GB)       home (I)         e-mail